AUTOSCUOLA SAN GIORGIO

Patente Moto

Per guidare le moto, dal 19 gennaio 2013 si hanno a disposizione tre tipi di patenti: patente A1, A2 o A.

La patente A1 si può conseguire già a 16 anni, e permette di guidare motocicli di cilindrata massima di 125 cm³ e di potenza massima di 11 kW.

La patente A2 è una patente intermedia perché permette dai 18 anni in poi di guidare motocicli di potenza massima fino a 35 kW.

La patente A senza limiti (conosciuta come patente A3) serve per guidare da subito tutti i motocicli, ma adesso non la si può conseguire prima di avere compiuto 24 anni.

Il limite di età può scendere a 20, a patto di essere titolari di patente A2 da almeno 2 anni.

Il conducente con patente B, per conseguire la patente A deve sostenere solo l'esame pratico.


Cosa portare in autoscuola:

- 3 foto formato tessera
- Varta d'identità / patente di guida
- Codice fiscale
- Certificato anamnestico rilasciato dal medico curante o di fiducia recente (non più di 3 mesi)
- Permesso di soggiorno in originale per i cittadini non comunitari
- 1 marca da bollo da 16,00

Visita Medica tutti i Martedì ore 18.30:
La visita medica si effettua tutti i martedì sera presso i nostri locali con lUfficiale Sanitario previo presentazione del certificato anamestico rilasciato dal proprio medico di base (non superiore a 3 mesi).

Lezioni di guida:
Istruttore: ogni allievo verrà seguito da un istruttore che lo affiancherà nelle guide e lo aiuterà nella pianificazione del percorso didattico fino all'esame di g
uida.Durata: le guide hanno durata minima di mezz'ora, non esiste un minimo e neppure un massimo.

Mezzi A1: Xiamen 125

Mezzi A2: Yamaha Virago 535

Mezzi A3: Honda Hornet 600


Esame di guida: 
la prenotazione dell'esame di guida potrà avvenire dopo un mese e un giorno dalla data di registrazione del foglio rosa, tale prenotazione verrà effettuata da parte dell'Istruttore di Guida insieme al candidato in base al suo livello di preparazione ed almeno circa 20 giorni prima dell'esame al quale si vuole partecipare.

Ripetizione dell'esame di guida può avvenire un mese e un giorno dopo il primo esame. Nei sei mesi dalla iscrizione un candidato può sostenere al massimo due prove, pena la ripetizione delle procedure di iscrizione, perdendo anche l'esame di teoria.

Modalità di svolgimento esame di guida:
l'esame consiste in due prove distinte, una da effettuare su una pista chiusa, per controllare le capacità, e una da effettuare su strada, per verificare il comportamento e la conoscenza delle norme di circolazione. I candidati devono dimostrare di essere in grado di condurre con capacità il veicolo.